La Tritium ottiene il passaggio del turno in Coppa Lombardia
PDF Stampa E-mail

 

 

L'obiettivo era chiaro: solamente in caso di vittoria la matematica – che non è un'opinione – avrebbe dato il placet alla Tritium per il passaggio al turno successivo di Coppa Lombardia. E così stato. 3-1 il risultato della gara in casa contro loSporting Valentino Mazzola allo stadio “La Rocca” di Trezzo sull'Adda in una serata fresca di metà settembre e qualificazione matematica ottenuta, con un turno di anticipo (la Tritium giovedì prossimo osserverà il riposo nel girone di coppa, ndr). Partita che ha visto emergere il gioco dei ragazzi di mister Enrico Leoni contro una buonissima squadra neopromossa, ma anche condizionata da due espulsioni rimediati dagli ospiti. Tante azioni e sicuramente una gara vivace, con anche un rigore fallito da Galbiati nella seconda frazione di gioco. La cronaca. Nel primo tempo al 13' è Galbiati a siglare la prima rete dell'incontro: punizione di destro pennellata, pallone che scheggia la traversa e finisce dentro. Lo stesso Galbiati al 20' in azione solitaria sulla fascia destra si beve un paio di uomini, conclusione rasoterra ad incrociare che è facile preda di Bonomi. La Tritium macina gioca e al 27' raddoppia: Pozzi dalla bandierina pescaValota che lasciato solo in area insacca agevolmente con incornata. Passano sessanta secondi e gli ospiti registrano la prima espulsione del match: finisce sotto la doccia anzitempo Panara per un fallo violento nei confronti di Schembri. Al 35' la prima vera azione pericolosa dello Sporting Valentino Mazzola è ad opera di Nellino, che impegna Micheletti in una predigiosa parata con le punta delle dita a mettere la sfera sopra la traversa. E' il preludio al gol che accorcia le distanze: Rocco si invola sulla destra, assist al bacio per Nellino che penetra in area e in diagonale fulmina Micheletti. Nella ripresa Pesenti al 49' sfiora il tris con un colpo di testa che fa la barba al palo. Quattro minuti più tardi Pozzi si infila in area e scarica un sinistro che fa sussultare il La Rocca. Lo stesso Pozzi al 67' colpisce il palo esterno su punizione. Trenta secondi dopo la Tritium ha l'occasione di chiudere la gara dal dischetto. Massima punizione decretata dal direttore di gara per fallo di Scisciola su Guarneri. Si presenta Galbiati che si fa ipnotizzare da Bonomi. I biancoazzurri non si abbattono e continuano a macinare gioco alla ricerca della terza marcatura dell'incontro, che si concretizza al 76': calcio di punizione dalla distanza di Pozzi che si infila nell'angolino alla sinistra dell'estremo difensore ospite. E' il punto esclamativo sul match e sulla qualificazione al turno successivo di Coppa Lombardia. All'83' Madaschi con una rasoiata sfiora il poker, è Bonomi in tuffo a mettere in corner. Dopo cinque minuti di recupero, viene decretata la fine delle ostilità: tre punti per la Tritium che, sale a quota nove lunghezze nel girone 12 di Coppa Lombardia, è matematicamente prima ed ottiene l'accesso al turno successivo.

Tritium-Sporting Valentino Mazzola 3-1

Tritium (4-4-2): Micheletti; Schembri, Valota, Teruzzi (57' Invernizzi), Pedretti; Ghisalberti (78' Bosisio), Cortesi (46' Rancati), Madaschi, Pozzi; Galbiati (77' Suardi), Pesenti (65' Guarneri). All. Leoni. A disposizione: Bressana, Trimarco.

Sporting Valentino Mazzola (4-4-2): Bonomi; Gerosa (82' Lipari), Pedroni, Chignoli, Scisciola; Rocco (87' Oud Lahraguia), Foglieni (65' Gualandris), Nellino, Carminati (78' Gjokegia); Caviglia (46' Voddo), Panara. All. Cristiani. A disposizione: Speranza, Allevi.

Arbitro: sig. Brambilla di Seregno.

Reti: 13' Galbiati (T), 27' Valota (T), 38' Nellino (SVM), 76' Pozzi (T)

Note: serata fresca con 21°. Spettatori 200 circa. Ammoniti: Foglieni (SVM), Schembri (T), Madaschi (T), Gualandris (SVM). Espulsi: al 28' Manara (SVM) per fallo violento; al 58' Nellino (SVM) per somma di ammonizioni. Angoli: 7-3. Recupero: 2'pt+5'st.

Mattia Vavassori
Ufficio Stampa ASD Tritium Calcio 1908